martedì 18 aprile 2017

Saggezza o rincoglionimento?


In questi ultimi tempi il mondo mi appare sempre più strano e pericoloso.
Solamente nell'ultimo week-end:
  • Il governo italiano toglie un grado di giudizio ad un insieme di persone.
  • Il presidente degli Stati Uniti accende un fiammifero vicino ad una santabarbara nuclare in Asia.
  • Sempre lo stesso presidente si congratula con Erdogan quando un organismo internazionale indipendente parla di 2 milioni e mezzo di voti invalidi.
  • La RAI fa disinformazione sui vaccini peggio dei coglioni del M5S.
Non so se l'anzianità porti saggezza (e quindi una giusta preoccupazione per i punti di cui sopra) oppure rincoglionimento (e quindi sarebbe solo l'incipiente demenza senile a farmi rabbrividire per i punti di cui sopra).

venerdì 14 aprile 2017

Succedaneo della bellezza femminile



In questi giorni i prati sotto casa sono gialli invece che verdi.

mercoledì 12 aprile 2017

Il grande marinaio



Sto leggendo il romanzo autobiografico di questa donna ed è appassionante quanto un Joseph Conrad o un Jack London o un Henri Charrière.

Evviva Lili.

domenica 9 aprile 2017

Cascate di glicini




Cascate di glicini mi hanno condotto verso le mura





dove sono stato accolto da un ciliegio in fiore





e dove ho potuto godere degli 850 anni di questa fortificazione





ma anche dei bei giardini dei nuovi ricchi pisani





concludendo la visita con una dotta storica citazione.


martedì 4 aprile 2017

In ordine di apparizione ringrazio


Lella
Anna
Chiara
Daniela
Mario
Patrizia
Elena
Laura
Massimo
Lidia
Antonio




Saaremaa. Study (Konrad Mägi, 1913-1914)


sabato 1 aprile 2017

I colori di oggi




Il giallo degli estesi campi di colza.
Il violetto delle cascate di glicini.

venerdì 31 marzo 2017

I brividi sulla schiena


Ieri sera mi sono venuti i brividi sulla schiena.
Stavo ascoltando e vedendo un balletto creato da Carolyn Carlson e interpretato da Sara Orselli.
I brividi sono una risonanza dell'anima.
Avrei voluto condividere questo momento con la mia anima gemella.
Ricordo che i brividi mi erano venuti anche 40 anni fa: allora ascoltavo Cathedral di CSN.
Questa sera invece Sara si esibiva sulle note di Wheater di Michael Gordon.
Ma non era la sola musica.
Era la creazione totale nata da quello che percepivo: musica, danza, coreografia, chakra che si aprivano.
L'anima che risuona con la poesia di Carolyn.

giovedì 30 marzo 2017

I primi 3

Ieri ho visto i primi tre papaveri della stagione che occhieggiavano di un rosso brillante e carico tra l'erba incolta di una rotonda stradale della mia città.

martedì 28 marzo 2017

La condizione umana




Innanzitutto un documentario molto ben realizzato.
Non di parte.
Il titolo riprende l'omonimo suo saggio che si può leggere qui.
E poi ho finalmente capito molto di questa filosofa.
Di lei conoscevo solo una frase stereotipata.
Adesso ne so molto, molto di più.
Sicuramente non collocabile in nessuna categoria.
Una anticonformista.
Non posso dire che condivido tutto ciò che pensa.
Anzi certi suoi comportamenti sono proprio contrari al mio essere.
Però concordo con lei sulla sua pessimistica visione circa il considerare alcuni popoli o nazioni come superflue essere la radice del male.
Nel secolo scorso lo furuono gli ebrei per i tedeschi.
In questo secolo lo sono i rifugiati per i populisti europei e americani.
Mi ha impressionato molto.

domenica 26 marzo 2017

Colpa della pera!




Un film su come veramente dovremmo tutti essere.
Un film che mi ha fatto ridere.
Un film che mi ricorda Little Miss Sunshine.
Un film che mi ha fatto venir voglia di scaricare e vedere La vacca e il prigioniero.
Un film la cui scena iniziale mi ricorda tantissimo Dustin Hoffman in Papillon.

venerdì 24 marzo 2017

martedì 21 marzo 2017

domenica 19 marzo 2017

Week-end fiorito


Sabato.
In autostrada verso Treviso.
Moltissimi alberi ancora spogli.
Alcuni alberi verdolini con tutte le foglie nuove.
Altri completamente bianchi.
Uno con i fiori tutti brillanti di un bagliore accecante.
Due o tre tutti rosa e viola acceso.
Una festa di colori.

Domenica all'alba.
Una primaverile strada tutta rosa vicina alla casa dove ho vissuto a Treviso.

Domenica mattina.
In autostrada verso Forlì.
Chilometri e chilometri di frutteti in fiore.
Distese di rosa.
Distese di bianco.
E ancora chilometri e chilometri di fiori.
Lo stabilimento Yoga quasi invisibile circondato e sommerso da km² di fiori.
Uno spettacolo che per fortuna finalmente mi sono goduto appieno.

Domenica pomeriggio.
In autostrada verso Pisa.
Distese di campi di colza gialli tra l'erba verde.


sabato 18 marzo 2017

Si è preso cura di me




Nel cinema del cuore della mia città natale ho appena visto un bel film.

lunedì 13 marzo 2017

Risveglio primaverile




Come sono belli gli arbusti fioriti sul ciglio delle strade e nei giardini!
Bianchi, gialli e rosa.

E ieri sera la luna piena è sorta dietro le colline che si vedono da casa mia.

domenica 5 marzo 2017

Alleniano

Oggi ho imparato un nuovo aggettivo della lingua italiana: alleniano.

Stasera ho infatti visto i primi minuti del più bel film alleniano: Manhattan.

In quegli anni, a casa mia mia, mia sorella aveva appeso in camera sua il manifesto di quel film.

Gershwin, New York in bianco e nero, Diane Keaton, Mariel Hemingway...

sabato 4 marzo 2017

Pars avec lui



Sabato scorso, gironzolando tra gli scaffali di una noa libreria, una copertina mi ha adescato. È stato sicuramente merito della foto di Issaque Fujita se mi son messo a leggere la retrocopertina e a scoprire che si trattava di un romanzo d'amore tra un pompiere e una infermiera. Il libro mi attirava, ma una storia d'amore? Così nel pomeriggio, in giro per la città con ia figlia C., le ho chiesto se veniva in libreria a guardare quel libro e se mi consigliava di prenderlo. Ho avuto il suo placet e così questa settimana mi son gustato un bel romanzo che mi ha fatto anche piangere.

mercoledì 1 marzo 2017

Marzo



Tokyo (Angelo Monne)

giovedì 23 febbraio 2017

Façades



Riascoltato un mese fa al Verdi, questo pezzo di musica minimalista di Philip Glass è una potente macchina del tempo, che riporta immediatamente al 1º film di Godfrey Reggio che, a sua volta, è un potente spartiacque.

domenica 19 febbraio 2017

sabato 18 febbraio 2017

Casa di bambola

Non ho mai ricevuto una educazione teatrale.
Però ho cominciato bene.
Il mio primo spettacolo fu En Attendant Godot di Beckett al Fabbricone di Prato.
L'ultimo, ieri sera, Casa di bambola di Ibsen al Metastasio, sempre a Prato.
E in mezzo Goldoni, Pirandello, De Filippo, e tanti altri.
La pièce di ieri sera mi ha molto colpito come la prima di tanti tanti anni fa.
Il secolo scorso fu l'albero spoglio.
E anche la domanda: è questo il teatro?
Ieri sera è stata invece sul femminismo ante-litteram.
Ma anche sul diritto di decidere il proprio destino.
E oggi, documentandomi, ho anche scoperto che è stato inserito dall'UNESCO nel
Registro della Memoria del mondo.

venerdì 17 febbraio 2017

Siamo nel 2017


Al liceo di C. ci sono 4 ragazze incinte.
Anzi adesso sono 3, visto che una ha appena partorito.
Una di 5ª, una di 4ª, una di 3ª e una di 2ª.

giovedì 16 febbraio 2017

Iolanda Gigliotti


Oggi ho visto, con un giorno di ritardo, il film "Dalida".
La mia mamma aveva il suo 45 giri.
Ricordo ancora la copertina vicino al mangiadischi.
Le nebbie del tempo la fanno assomigliare ad una ragazza che conoscevo.
E alla sua sigaretta.
Un giro di giostra che mi ha commosso.



domenica 12 febbraio 2017

venerdì 10 febbraio 2017

Non ti preoccupare


Mercoledì 15:36.
Squilla il telefono.
Mia figlia C.
"Non ti preoccupare ..."
Queste tre parole da sole mi fanno già preoccupare tantissimo.
"... sono in ospedale, ma sto bene ..."
Ansia che sale.
"... ho avuto un incidente in motorino ..."

Poi, dopo quasi 4 ore al Pronto Soccorso, si è risolto tutto per il meglio.

martedì 7 febbraio 2017

Sorriso



Oggi, facendo la spesa nel mio nuovo supermercato, ho incontrato per caso una mia vecchia amica che mi ha dato una notizia bellissima. Ho sorriso da solo, come un ebete, durante tutto il viaggio in macchina di ritorno verso casa. Per fortuna non c'era nessuno a vedermi!

sabato 4 febbraio 2017

Evviva Montesquieu

“L'idea che la divisione del potere sovrano tra più soggetti sia un modo efficace per prevenire abusi è molto antica nella cultura occidentale” recita Wikipedia.

E così se ne è accorto anche l'ultimo uomo-forte che ha scoperto che la democrazia è una altra cosa da quella che pensava lui.

venerdì 3 febbraio 2017

The Köln Concert




In questi giorni si parla tanto su cosa sia o non sia il jazz.
Io non lo so.
Il mio papà, quando io ero piccolo, me ne diede una definizione sincopata:

"È improvvisazione"

Una delle migliori improvvisazioni che io conosca è sicuramente questa.

mercoledì 1 febbraio 2017

lunedì 30 gennaio 2017

L'universo a fagiuolo



Stamattina mi sono ripetuto che io non mi sento parte di questo universo. ​

E giusto adesso, a fagiuolo, leggo che l'intero universo non potrebbe essere altro che un ologramma. ​

sabato 28 gennaio 2017

City of Stars



Finalmente un film dove si sogna, ci si diverte, si ride e si piange.
Insomma la magia del cinema.
Negli ultimi giorni avevo visto troppi film seri, seppure osannati da tutti.
Troppo simili alla vita di tutti i giorni.
Non ne potevo più.
Avevo e ho bisogno di evadere dalla quotidianità.
E il cinema, un certo cinema, mi dà proprio questo.

venerdì 27 gennaio 2017

Tout au plus




"Que de fois je pensais que je rentrais chez nous, ​
et si je ne l'ai pas encore fait, ce n'est pas par ce que l'amour est fini, ​
moi, moi je t'aime encore tu sais, non, je ne l'ai pas fait seulement, ​
par ce que j'avais peur de te trouver changé, mais ce soir, si je devais rentrer" ​

Tout au plus, tu m'accueilleras ​
Avec l'indifférence que tu n'as jamais eue ​
Et puis tu parleras de chose sans importance ​
Tout comme un étranger qui ne m'a pas connue ​
Et tout au plus, tu me diras, que pour te remplacer ​
Tant d'autres m'ont aimés et pourtant tu sais bien ​
Qu'une femme comme moi n'a jamais fait l'amour ​
L'amour sans amour ​

Tout au plus tu me blesseras ​
Puis tu me chasseras comme si je n'étais rien ​
Qu'une ombre du passé qui ne t'as rien laissé ​
Que je n'étais qu'un genre, qui t'amusais un peu ​
Alors je m'en irai, et tu me retiendras ​
Pour te faire pardonner, tu m'ouvriras les bras ​
Tu me diras je t'aime, je n'ai aimé que toi ​
Si c'était vrai mon Dieu, mon Dieu si c'était vrai ​

Tout au plus, elle sera là
La femme qui a pris ma place dans ta vie ​
Et alors Alors ​

Et alors je m'en irai, et tu me retiendras ​
Pour te faire pardonner, tu m'ouvriras les bras ​
Tu me diras je t'aime, je n'ai aimé que toi ​
Si c'était vrai mon Dieu, mon Dieu si c'était vrai ​

Tout au plus, elle sera là ​
La femme qui à pris ma place dans ta vie ​
Et alors Alors ​
Assez.

martedì 24 gennaio 2017

Je suis malade




Je ne rêve plus je ne fume plus
Je n'ai même plus d'histoire
Je suis sale sans toi
Je suis laide sans toi
Je suis comme un orphelin dans un dortoir

Je n'ai plus envie de vivre dans ma vie
Ma vie cesse quand tu pars
Je n'ais plus de vie et même mon lit
Ce transforme en quai de gare
Quand tu t'en vas

Je suis malade
Complètement malade
Comme quand ma mère sortait le soir
Et qu'elle me laissait seul avec mon désespoir

Je suis malade parfaitement malade
T'arrive on ne sait jamais quand
Tu repars on ne sait jamais où
Et ça va faire bientôt deux ans
Que tu t'en fous

Comme à un rocher
Comme à un péché
Je suis accroché à toi
Je suis fatigué je suis épuisé
De faire semblant d'être heureuse quand ils sont là

Je bois toutes les nuits
Mais tous les whiskies
Pour moi on le même goût
Et tous les bateaux portent ton drapeau
Je ne sais plus où aller tu es partout

Je suis malade
Complètement malade
Je verse mon sang dans ton corps
Et je suis comme un oiseau mort quand toi tu dors

Je suis malade
Parfaitement malade
Tu m'as privé de tous mes chants
Tu m'as vidé de tous mes mots
Pourtant moi j'avais du talent avant ta peau

Cet amour me tue
Si ça continue je crèverai seul avec moi
Près de ma radio comme un gosse idiot
Écoutant ma propre voix qui chantera

Je suis malade
Complètement malade
Comme quand ma mère sortait le soir
Et qu'elle me laissait seul avec mon désespoir

Je suis malade
C'est ça je suis malade
Tu m'as privé de tous mes chants
Tu m'as vidé de tous mes mots
Et j'ai le coeur complètement malade
Cerné de barricades
T'entends je suis malade

domenica 22 gennaio 2017

Elogio alla bellezza

Le donne triestine sono bellissime. Sono arrivato a questa conclusione dopo aver passeggiato per questa città e averne viste decine e decine. Sono tutte abbastanza magre e longilinee (ricordano Olivia di Braccio di Ferro) e non colorite. Ma sono una più bella dell'altra. Non ne ricordo così tante così belle dagli anni '80 a Treviso.

Notification de gain

Ma quanto sono fortunato?
Ho appena ricevuto questa bellissima notizia! ;-)

2017-01-21 23:10 GMT+01:00 Microsoft. Philantrope <service@teammicrosoftinc.com>:
W3Schools
NOTIFICATION DE GAIN DU TIRAGE AU SORT ORGANISE PAR LA FONDATION BILL & MELINDA GATES ET MICROSOFT CORPORATION
Très cher(e) gagnant(e),
Nous vous contactons par cette présente lettre pour vous informer que vous êtes l'heureux(se) gagnant(e) d'un prix issu du tirage 2017 de la Microsoft Corporation Lotery.
En effet pour sa participation à la lutte contre la pauvreté et au développement de l’informatique dans le monde, Microsoft Corporation et La Fondation Bill & Melinda GATES a organisé une loterie dans la plus grande discrétion compte tenu de la recrudescence de la cybercriminalité et pour garantir l'égalité de chance des participants. Ce tirage au sort a été effectué à Londres, United Kingdom en présence de notre représentant local Sir. SCOTT WALTON et sous la supervision d’un huissier de justice.

DÉROULEMENT DU TIRAGE :
Le tirage au sort a été fait par un programme informatique qui a été développé par Microsoft Corporation et dont la fonction est de choisir au hasard l'adresse e-mail d'un utilisateur du réseau internet français parmi plus de 1.000.000 et d’attribuer des références précises afin de faciliter l’identification. Ce tirage a été effectué sous la supervision de  Me. CLAUDE VADNAIS (Huissier de Justice)
Votre adresse e-mail a donc été choisie par le programme avec les références suivantes:
LOT N°: UK100587-A / REF. N°: M01A15/000542 C

PRIX RESULTANT DU TIRAGE :
Ce tirage au sort a mis en jeux deux (2) prix suivant les lois en vigueur.
Ainsi la première adresse e-mail choisie remporte la somme de €650.000 et la deuxième remporte la somme de €200.000 conformément au règlement rédigé et signé par le Commissaire Général de la MICROSOFT CORPORATION LOTERY.
En tenant compte du fait que votre adresse e-mail a été choisie à la première position, nous sommes très heureux de vous informer que vous gagnez la somme de
SIX CENT CINQUANTE MILLE EURO (€650.000 EUR) hors taxe comprise.

REMARQUE :
Veuillez ne pas répondre à cet e-mail car les messages reçu à cette adresse ne sont pas lus. Nous vous exhortons à garder cet e-mail et son contenu confidentiel jusqu'à l'obtention de votre gain car cela pourrait conduire à l'annulation pure et simple du lot en cas de tentative frauduleuse de perception du gain par un tiers.
Pour le bon déroulement du processus nous vous prions de prendre contact dans les plus brefs délais avec Me. CLAUDE VADNAIS (Huissier de Justice),
par courriel électronique: claudevadnais4@gmail.com 


 
COMMENT ENTRER EN POSSESSION DE VOTRE GAIN ?
Pour obtenir votre gain, vous devez prendre contact par courrier électronique avec l’huissier de justice qui a supervisé le tirage au sort en fournissant les renseignements ci-dessous:

Nom:
Prénom:
Numéro de référence du lot (inscrit dans cette lettre):
Numéro de téléphone mobile:

Ce dernier vous indiquera la procédure à suivre en tenant compte des lois en vigueur.
RECEVEZ TOUTES LES FÉLICITATIONS DE LA MICROSOFT CORPORATION LOTERY