venerdì 24 aprile 2015

Westerlund 2

Quando ero al liceo vedere le foto o le diapositive di stelle, ammassi e galassie era un evento raro. Le immagini in generale erano rare, quelle di astronomia ancora di più. È difficile immaginarlo ai giorni nostri dove basta andare sul web e troviamo immagini di qualsiasi cosa. Adesso ce ne sono così tante che ne siamo sommersi e quasi infastiditi. 40 anni fa non era così. Ricordo ancora alcuni pomeriggi durante la 4ª e 5ª liceo passati a seguire le lezioni di astrofisica di Giuliano Romano al Collegio Pio X. E gran parte di quelle lezioni si concludevano con la proiezione di diapositive a colori di galassie (ricordo ancora benissimo la "Testa di Cavallo") che erano così belle che sembravano false. Mi è venuto in mente tutto ciò oggi vedendo la stupenda immagine raccolta dal telescopio spaziale Hubble che ha fotografato l'ammasso Westerlund 2 nella costellazione di Carina. Quelle lezioni al Pio X hanno segnato la mia vita (è in quelle aule che ho progettato una pazzia con una ragazza che poi è rimasta mia amica per tutta la vita). Per decine d'anni dopo essermi laureato ho sempre sognato di prendere una seconda laurea in astronomia a Padova. Ma poi la vita ha stemperato tutto ciò. Adesso neanche so più cosa sia un ammasso di stelle (se non leggendo l'articolo su wikipedia) ma continuerò sempre a ricordare la passione giovanile con la quale Romano divulgava l'astronomia.

3 commenti:

  1. strano... mi ha affascinato la foto di Giuliano Romano, il suo sorriso, la sua espressione... pare che dica " l'universo è immisurabile e meraviglioso e noi,piccole entità, ne facciamo parte..." così accogliente e così bella.

    RispondiElimina
  2. l_ottimo_saracin4 maggio 2015 23:11

    Ma non siamo soli nell'universo... O siamo i Soli dell'universo... Brilliamo finchè abbiamo energia dentro...E voglia di imparare e voglia di stupire/stupirci... Ci immatricoliamo a settembre? Alternativa l'eclisse. O la parabola, nella parte discendente.

    RispondiElimina
  3. A settembre?
    Non è mai troppo tardi!
    Dopo anni che commenti in questo blog solamente questa sera ho capito perché hai scelto il nickname che ti sei dato!

    RispondiElimina